Uno tira l’altro

Uno tira l’altro

E’ nata subito una stella perché la Robur si ripete nel 1947 (concentramento unico in un Ricreatorio straboccante di gente e ancora Borsalino ko in finale), 1948 (finale in due fasi, a Bologna e Milano e la Robur precede Lega Navale Vercelli e Borsalino Alessandria) e 1949 (campionato diviso in due gironi da 5 squadre: le prime due di ogni gruppo accedono alle semifinali: la Robur si impone su Ferrovieri Parma, Minelli Modena e Libertas Trieste) e poi rivince a tre anni di distanza nel 1952, nel primo campionato a girone unico, con 10 squadre, dove la Robur inanella 11 vittorie e 4 pareggi (allora previsti) mentre il proprio deus ex machina diventa prima allenatore della nazionale e poi dirigente della Federazione Italiana Pallavolo.