La serie A

1964 è l’anno del ritorno in A della Robur. Che nel massimo campionato colleziona un ottavo posto (su 12) nel ‘64/65, e uno sconsolante 12° posto su 12 nel ‘65/66 con il ben poco invidiabile score di tutte sconfitte e addirittura un punto di penalizzazione. E’ l’addio della Robur alla Serie A, campionato che continuerà a vedere protagonista per diversi anni la Casadio Ravenna, fino alla stagione 1976/77, al termine della quale furono venduti i diritti della A1 al Comune di Ravenna, che costituisce un nuovo sodalizio, la Pallavolo Ravenna che riuscirà, con l’aiuto degli sponsor di turno, a barcamenarsi tra A1 e A2 fino all’annata 1986/87.