Per la Consar ultimo scontro diretto a Pordenone: punti pesanti in palio per il quarto posto

Per la Consar ultimo scontro diretto a Pordenone: punti pesanti in palio per il quarto posto

Nell’anticipo della 23esima giornata (domani alle 20.30 al Pala Crisafulli), Goi e compagni affrontano la Tinet Prata che insegue a due punti di distacco e che in casa ha costruito la sua classifica. Bonitta: “Dopo questo match avremo idee più chiare sul nostro possibile piazzamento finale”

 Con il pass per i playoff messo in cassaforte con quattro giornate d’anticipo, il finale di stagione regolare della A2 della Consar Ravenna diventa una corsa per accaparrarsi il posto migliore nella griglia delle sfide post season. E la prima delle ultime quattro gare è un vero spareggio per il quarto posto, essendo la squadra di Bonitta, oggi quarta con 42 punti, attesa dalla Tinet Prata, quinta a pari merito con Brescia, spettatrice molto interessata, a 40 punti. Si gioca domani sera, nell’anticipo della 23esima giornata, al Pala Crisafulli di Pordenone, in questa annata casa della Tinet (diretta gratuita su Volleyballworld, differita sul canale 78 di TR Sport di Tele Romagna martedì alle 15, direzione di gara affidata a Santoro di Varese e Serafin di Motta di Livenza), a sua volta alla ricerca degli ultimi punti necessari per blindare i playoff. “Intanto, ci godiamo il primo traguardo già raggiunto – ammette Marco Bonitta, coach della Consar – perché questo è una certezza. Sul piazzamento che conquisteremo alla fine è troppo presto per esprimersi ora, perché ci sono ancora molti scontri diretti e siamo tutti vicini in classifica. Però non si può negare che dopo questo match potremo avere idee più chiare sul nostro piazzamento”.
Un ragionamento corretto, quello del coach, alla luce dell’evidenza che dopo Pordenone, non ci saranno più scontri diretti per Goi e compagni, ma tre sfide con squadre impegnate nella lotta per la salvezza. “Domani a Pordenone i punti valgono doppio ma anche quelli in palio nelle successive partite saranno determinanti, perché possono spostare tanto nella classifica finale”.
Al match d’andata contro la formazione di Boninfante e dell’ex Truocchio, Goi e compagni arrivarono con sette punti di distacco da una Tinet lanciatissima, che all’epoca era seconda. Un girone dopo, è davanti Ravenna, capace di incasellare 27 punti contro i 18 della Tinet, 13 dei quali ottenuti nel girone di ritorno. Ma il sestetto di Boninfante ha costruito la sua classifica soprattutto nelle gare in casa, dove ha vinto 8 delle 11 partite giocate, raccogliendo 25 punti e rimanendo a secco solo contro la capolista Grottazzolina. “Prata ha patito qualche problematica di ordine fisico che l’ha un po’ rallentata – fa notare Bonitta – però adesso è in ripresa. Secondo me ha passato quel momento di calo e di flessione, dal quale tutte le squadre inevitabilmente passano durante un campionato, e adesso sta giocando forte e bene. Da quello che abbiamo visto dai video, Prata adesso sta bene, ed è tornata ai livelli che ha saputo esprimere all’inizio di stagione. Servirà una grande prestazione da parte nostra”.
Per questa partita, il coach della Consar può contare su tutti i giocatori al meglio della condizione: “Abbiamo sviluppato una settimana di lavoro lineare e a ranghi completi, a differenza di quella scorsa che è stata un po’ tribolata a causa di alcuni problemi fisici di qualche ragazzo, per cui affrontiamo questa gara con grande fiducia e convinzione”.