Porto Robur Costa 2030, sarà una lunga estate di attività sportiva e motoria

Porto Robur Costa 2030, sarà una lunga estate di attività sportiva e motoria

Il club ravennate propone due interessanti novità: un’attività estiva di beach volley da maggio ad agosto e il camp residenziale a Tredozio nell’ultima settimana di agosto

Mentre la prima squadra della Consar è impegnata nella lotta finale per garantirsi la migliore posizione nella griglia dei playoff quando mancano sei giornate al termine della stagione regolare della A2, il settore giovanile del Porto Robur Costa 2030 sta già programmando l’attività estiva. In un percorso di continuità con l’indoor, infatti, il sodalizio ravennate lancia due interessanti novità: un camp residenziale e un’attività di beach volley. Sarà il Bagno Hookipa a ospitare gli allenamenti di beach volley, dedicati ad atleti e atlete dal 2012 al 2009 inclusi, anche non tesserati per il Porto Robur Costa 2030. Il programma prevede tre sedute di lavoro a settimana, comprensive di preparazione fisica, che si terranno nei tre campi che verranno allestiti nella struttura e che resteranno a disposizione dei tesserati del Porto Robur Costa 2030 da lunedì a venerdì. L’attività avrà inizio il 27 maggio e terminerà il 23 agosto. Gli atleti partecipanti saranno seguiti da uno staff di quattro tecnici: Matteo Baroni, Francesco Mollo, Luca Morigi e Marcela Ritschelova.
Per gli atleti Under 17 e Under 19, invece, l’attività di beach volley si svolgerà al Bagno Oasi di Marina di Ravenna in collaborazione con la società Power Beach presieduta da Emanuele Monduzzi. I ragazzi di queste categorie giovanili del Porto Robur Costa 2030 si alleneranno agli ordini dei tecnici Giovanni Briccoli, Giacomo Spadoni e Giorgio Zauli, sotto la direzione e il coordinamento di Enrico Piccinini.
Per tutte le informazioni e le iscrizioni a questa attività: www.portoroburcosta2030.it
L’altra novità dell’estate 2024 è l’organizzazione di un camp residenziale di pallavolo, riservato ad atleti e atlete dai 10 ai 16 anni che si terrà dal 25 al 31 agosto a Tredozio. Il camp sarà aperto a tutti indistintamente, ad atleti del Porto Robur Costa 2030 e a tesserati di altre società, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il camp si svolgerà alla Residenza Le Volte e nel suo programma tipo prevede allenamenti alternati a gruppi nei vari impianti disponibili durante la giornata, attività ludiche e tornei alla sera. A gestire gli allenamenti sarà uno staff formato da Matteo Baroni, Francesco Mollo, Marcela Ritschelova e Stefania di Lorenzo. Essendo i posti limitati, è opportuno prenotarsi il prima possibile, consultando il sito della società, www.portoroburcosta2030.it, dal quale è possibile scaricare il modulo di iscrizione.
Infine, è confermatissimo, dopo l’elevato numero di partecipanti degli ultimi due anni, il camp estivo, che si terrà nelle tre settimane di giugno immediatamente successive alla fine delle scuole (dal 10 al 15, dal 17 al 21 e dal 24 al 28), al Bagno Hookipa di Marina di Ravenna. Aperto a maschi e femmine delle classi di età dal 2011 al 2017 inclusi, il camp prevede giornalmente allenamenti di volley, attività motorie e atletiche, anche in acqua, giochi e tornei di beach volley. Si può scegliere di partecipare a una sola settimana, a due o a tutte e tre. La quota di iscrizione comprende il pranzo e il kit di abbigliamento, mentre è prevista una quota supplementare per chi usufruirà del trasporto da casa al campo e rientro. Per informazioni: www.portoroburcosta2030.it