Si completa il roster con il ritorno di Lorenzo Grottoli

Si completa il roster con il ritorno di Lorenzo Grottoli

Il centrale ravennate torna alla base dopo due stagioni disputate in A3 a Portomaggiore e Bologna. “Mi aspetta un grande salto a livello tecnico e fisico ma sono pronto”. Con lui si completa l’organico per il campionato di A2 che inizierà a ottobre

La Consar Ravenna chiude il proprio roster per la stagione 2023/24 con un gradito ritorno alla base: quello del centrale Lorenzo Grottoli. Il 23enne giocatore di Ravenna, cresciuto nelle giovanili della società, dopo una breve apparizione con la Consar nei playoff per la Challenge nella parte finale dell’annata 2020/21, ha maturato nelle ultime due annate esperienza in A3 prima alla Sa.Ma. Portomaggiore e poi alla Geetit Bologna, con cui ha disputato i playoff, mettendo a segno complessivamente 115 punti, con 11 ace e 43 muri (30 nello scorso campionato).
“Sono molto contento di poter tornare nella squadra della mia città – dice Grottoli – e sono pronto a dare tutto me stesso per ricambiare la fiducia di Bonitta e della società. Avevo ricevuto altre proposte, le stavo vagliando, ma poi la chiacchierata con Marco è stata decisiva nel convincermi a rientrare. Entro in un gruppo giovane e competitivo, che ha entusiasmo e grandi motivazioni, e dove ritrovo ragazzi che conosco bene. Porto in dote l’esperienza maturata in due stagioni di A3, dove ho capito come un atleta si deve allenare e si deve approcciare all’attività sportiva. Il salto dalla B alla A3 è stato grande, ma so già che quello dalla A3 alla A2 lo sarà ancora di più sia dal punto di vista tecnico che fisico. Non vedo l’ora di cominciare”.

Questo il roster completo della Consar Ravenna per la stagione 2023/24

Alzatori: Filippo Mancini (2004), Antonino Russo (2004).
Opposti: Martins Arasomwan (1995), Alessandro Bovolenta (2004).
Centrali: Filippo Bartolucci (2003), Lorenzo Grottoli (2000), Stefano Mengozzi (1985), Lorenzo Menichini (2005).
Schiacciatori: Evan Falardeau (1999), Jan Feri (2004), Mattia Orioli (2004), Marco Rocco Panciocco (1999)
Liberi: Leonardo Chiella (2006), Riccardo Goi (1992).