L’Under 15 chiude le finali nazionali al nono posto

L’Under 15 chiude le finali nazionali al nono posto

Il bilancio complessivo della squadra di Minguzzi nella rassegna tricolore svoltasi a Prato annovera cinque successi e due sconfitte, una delle quali contro il Treviso che poi ha vinto il titolo

L’Under 15 della Consar torna a casa da Prato con il nono posto su 28 partecipanti nelle finali nazionali di categoria. Dopo avere vinto il girone della fase di qualificazione con tre successi per 3-0 contro Olimpia Aosta, Sudtirol e Lupi Santa Croce,  il sestetto di Minguzzi ha terminato al terzo posto il proprio girone della seconda fase, con un successo per 3-0 (25-15, 25-22, 25-19) sui campani dell’Elisa Pomigliano e le due sconfitte per 3-2 (25-18, 23-25, 25-10, 18-25, 15-12) contro il Volley Treviso, la squadra che poi ha conquistato il titolo italiano, e per 3-0 (25-18, 25-20, 25-12) contro la Lube Civitanova, concludendo con 4 punti dietro a veneti e marchigiani.
Nelle partite per il piazzamento dal nono al 12esimo posto, i ragazzi della Consar hanno prima battuto il Cyclopis Roomy Catania per 3-1 (20-25, 24-26, 25-13, 17-25) e poi nella finale per il piazzamento i padroni di casa del Volley Prato per 3-1 (25-21, 22-25, 26-24, 25-22).
“Non so esprimere o quantificare la mia gioia per questo risultato – ammette il coach Valerio Minguzzi -. Considerati l’assemblaggio in corsa della squadra e i tempi indefiniti della sua crescita, essere noni in Italia è come avere vinto. Ad ogni partita disputata ho visto una crescita, un passo avanti nella qualità della prestazione e del gioco, la nostra linea di ricezione è stata fantastica, ha retto l’urto di tante bordate. Sono veramente felice per i ragazzi che hanno fatto un bellissimo percorso e devo dare merito anche al mio vice Eligio Satanassi, che ha avuto tanta pazienza, ha seguito con grande attenzione l’evoluzione di questo gruppo e a Germana Giachè, la nostra dirigente accompagnatrice, che ha dato un grande contributo nell’organizzazione. E un grazie sincero va alla società che mi ha dato l’opportunità di allenare questo gruppo straordinario di ragazzi”.