Bonitta: “Spero ci sia un Pala De André pieno nella finale di Challenge Cup”

Bonitta: “Spero ci sia un Pala De André pieno nella finale di Challenge Cup”

Chiusa l’esperienza dei playoff scudetto, che nei quarti di finale ha registrato anche la meravigliosa vittoria al Pala De André ai danni della prima della classe Sir Safety Conad, la Bunge si tuffa con carica ed entusiasmo verso nuovi obiettivi. Il direttore generale del Porto Robur Costa, Marco Bonitta, ritorna sull’ultima partita di Perugia, la “bella” che Orduna e compagni hanno disputato al massimo delle loro possibilità, facendo tremare in particolare nel terzo set i fortissimi padroni di casa. “Parto dalle tre parole scritte in uno striscione dagli Rvs – inizia – che con circa cento tifosi hanno sostenuto e applaudito la Bunge al PalaEvangellisti: ‘Orgogliosi di voi’. Sottolineo queste tre parole, perché sono anche quelle di una città che si è entusiasmata per una squadra che è stata in grado di dare filo da torcere a Perugia. I nostri giocatori non hanno mai mollato, credendoci fino alla fine e mostrando il loro valore”.

Adesso si aprono nuovi scenari di fronte alla Bunge, rappresentati dalla finale di Challenge Cup e dai playoff per il quinto posto – andata domenica 1° aprile a Padova, ritorno in calendario l’8 aprile, ma c’è la possibilità che venga anticipato a sabato 7 – che valgono la qualificazione proprio alla competizione europea. “Uscire in questo modo dai playoff scudetto dà una grande spinta a un gruppo che deve lottare per vincere la Challenge Cup. Voglio sottolineare il grandissimo lavoro dello staff tecnico, sia in termini di qualità, sia in quelli di quantità, permettendo ai giocatori di focalizzarsi su ciò che più contava per raggiungere i risultati migliori possibili. Il primo obiettivo adesso è quello di recuperare energie fisiche e mentali. Sapevamo che la trasferta di Ankara avrebbe prosciugato il nostro serbatoio e adesso c’è il tempo per trovare la giusta condizione”.

Bonitta catalizza la sua attenzione in particolare sul doppio confronto che metterà di fronte la Bunge ai greci dell’Olympiakos Pireo: l’andata è in programma mercoledì 4 aprile al Pala De André, il ritorno l’11 aprile sul campo degli ellenici. “A inizio stagione avremmo firmato per trovarci a questo punto, dopo aver percorso una strada così piena di soddisfazioni. Di fronte a noi ci sono due partite durissime e spero che la città di Ravenna si stringa con il suo calore attorno a una squadra che ha dimostrato di possedere enormi qualità morali. Auspico ci sia tantissima gente al Pala De André ad applaudire la Bunge nella finale di Challenge Cup. Questa fase della stagione così dura ci impone una scelta di priorità assoluta – termina il direttore generale – dedicando tutte le energie possibili al raggiungimento dell’obiettivo europeo”.

Prevendita biglietti per la finale di Challenge Cup A questo proposito oggi, lunedì 26 marzo, gli abbonati possono far valere il loro diritto di prelazione sul posto occupato per tutta la stagione e acquistare il biglietto per assistere alla finalissima di Challenge Cup di mercoledì 4 aprile al Pala De André (inizio ore 20) tra la Bunge e l’Olympiacos Pireo. I biglietti sono in vendita al PalaCosta dalle ore 17 alle 18: per effettuare l’acquisto gli abbonati dovranno mostrare la tessera.
Anche la vendita “libera” dei biglietti per i non abbonati comincia oggi, sempre al PalaCosta, ma dalle ore 18 alle 19.30. Questi i prezzi dei biglietti: Tribuna Vip 15 euro; Tribunetta Vip 15 euro; Distinti 10 euro; Gradinata 8 euro. Non sono previste riduzioni, mentre i bambini nati fino al 2008 compreso entrano gratuitamente (senza posto assegnato).
Sarà possibile acquistare i biglietti anche nella giornata di domani, martedì 27 marzo, dalle 17 alle 19.30, ancora al PalaCosta. Mercoledì 28 marzo, a partire alle ore 10, verrà inoltre aperta la vendita online dei biglietti sul circuito Bookinshow, con la prevendita che si chiuderà mercoledì 4 aprile, giorno della partita, alle ore 16.