Bunge, al via la preparazione. Soli: “Curioso di scoprire il nuovo gruppo”

Bunge, al via la preparazione. Soli: “Curioso di scoprire il nuovo gruppo”

Primo giorno di lavoro per la Bunge, con i giocatori che questa mattina hanno effettuato la prima sessione di allenamenti nella tradizionale ‘casa’ del PalaCosta. In vista dell’inizio stagione previsto per ottobre (l’11 è in programma il match ‘secco’ degli ottavi di Coppa Italia a Vibo Valentia, il 15 il debutto in SuperLega al Pala De André contro Piacenza), la preparazione del rinnovato gruppo è iniziata sotto gli ordini del tecnico Soli e del suo staff, composto dal vice Parisi (negli anni passati nello staff del Modena Volley), dall’assistente Greco  e dal preparatore atletico Ade. Al primo allenamento erano presenti dieci dei tredici componenti dell’organico della Bunge, con assenti giustificati Tiziano Mazzone, che dopo la lunga estate in maglia azzurra si unirà al gruppo venerdì, Cristian Poglajen e Miguel Gutierrez, entrambi impegnati con le rispettive nazionali: l’argentino arriverà a Ravenna ai primi di settembre, il cubano a ottobre, a ridosso dei primi appuntamenti ufficiali.

Il primo discorso di Fabio Soli ai giocatori

A fare gli onori di casa è stato il coach Fabio Soli, che assieme ai giocatori Goi, Marchini e Raffaelli e a gran parte dello staff rappresenta il trait d’union con la passata stagione. “Finalmente si comincia – dichiara l’allenatore – e sono curioso di vedere e di scoprire il nuovo gruppo. Come capita a tutte le realtà costruite quasi da zero, prima di tutto sarà necessario imparare a stare assieme in armonia. Abbiamo otto settimane di preparazione davanti a noi, con tantissimo lavoro da svolgere per farci trovare subito pronti per l’avvio della stagione, che propone fin da subito degli appuntamenti fondamentali. Il primo obiettivo è capire quali sono i nostri punti di forza, per sfruttarli al massimo, e quelli deboli, per cercare di limitarli, in modo da essere fin dall’inizio ben presenti ed efficienti in ogni reparto”.

Dopo l’allenamento di oggi pomeriggio, sempre al Pala De André, la settimana prosegue domani con una seduta in piscina all’Acquae Sport Center (10.30-12) e una di beach volley all’Obelix di Marina di Ravenna (17-19), mentre venerdì sono previsti pesi più palla alla mattina (9-12) e ancora lavoro sulla sabbia al pomeriggio (17-19). Al raduno era presente ovviamente il Direttore Generale Marco Bonitta: “Siamo felici ed eccitati per l’inizio di questa nuova stagione, che ci vedrà impegnati anche in Europa, nella Challenge Cup, che come in campionato vedrà le partite casalinghe al Pala De André. La squadra è stata in gran parte rinnovata e si respira fin da subito una bella atmosfera. In estate abbiamo fatto dei sacrifici per costruire una rosa competitiva, con caratteristiche diverse da quella della passata stagione ma a mio avviso con la stessa forza tecnica. Il nostro obiettivo è quello di dare alla città una Bunge che abbia nel suo Dna entusiasmo e concretezza. Adesso l’importante è cominciare bene il lavoro in palestra, in vista di due mesi di dura preparazione. La settimana prossima comincerà la campagna abbonamenti e la nostra speranza è che Ravenna ci stia ancora vicina”.

Il Direttore Generale Marco Bonitta durante il raduno

Organico
Palleggiatori: 5. Santiago Orduna (classe ’83, Argentina); 8. Matteo Pistolesi (’95).
Centrali: 2. Marco Vitelli (’96); 11. Krasimir Georgiev (’95, Bulgaria); 12. Enrico Diamantini (’93).
Schiacciatori: 1. Tiziano Mazzone (’95); 6. Cristian Poglajen (’89, Argentina); 7. Giacomo Raffaelli (’95); 16. Nicolas Marechal (’87, Francia).
Opposti: 9. Miguel David Gutierrez (’97, Cuba); 18. Paul Buchegger (’96, Austria).
Liberi: 10. Riccardo Goi (’92); 14. Stefano Marchini (’97).
Staff tecnico: Fabio Soli primo allenatore, Luigi Parisi secondo allenatore, Alessandro Greco assistente allenatori, Stefano Bandini e Mattia Bagattoni fisioterapisti, Simone Ade preparatore atletico, Flavio Tiene osteopata.

Condoglianze per la scomparsa di Massimo Matteucci

MASSIMO MATTEUCCI

Il Consiglio di Amministrazione, i dirigenti e tutto il Porto Robur Costa si stringono attorno alla famiglia di Massimo Matteucci e ai lavoratori della Cmc, porgendo le più sentite condoglianze. E’ una scomparsa improvvisa – ricorda il presidente del Porto Robur Costa, Luca Casadio che ci addolora tantissimo. Era un mio amico personale fin dai primi tempi della nascita della nostra società, una persona che voleva bene allo sport cittadino, seguendolo con grande e autentica passione. Amava prima di tutto la pallavolo, ci ha dato sempre una mano e quando poteva era presente alle partita della prima squadra. Si tratta di una grande perdita per Ravenna”.