L’Olimpia Cmc travolge in tre set Castelfranco di Sotto e mantiene il terzo posto

L’Olimpia Cmc travolge in tre set Castelfranco di Sotto e mantiene il terzo posto

Olimpia Cmc Ravenna-Castelfranco di Sotto 3-0
(25-19, 25-16, 25-12)
OLIMPIA CMC RAVENNA: Rossini 12, Neriotti 16, Benazzi 8, Babbi 6, Assirelli 14, Lancellotti, Panetoni (L); Bandini, D’Aurea 1, Peretto. Ne: Laghi. All.: Breviglieri.
VIDEOMUSIC CASTELFRANCO DI SOTTO: De Bellis 10, Martone 3, Pecene 1, Santerini 5, Andreotti 6, Mannucci, Tamburini (L); Caverni 1, Mutti 1. Ne: Puccini, Lippi. All.: Menicucci.
ARBITRI: Fogante e Mochi.
NOTE – Olimpia: bs 11, bv 8, errori 9, muri 6; Castelfranco: bs 4, bv 1, errori 14, muri 6. Durata set: 24’, 23’, 21’ (tot. 68’).

Una bella Olimpia Cmc sbriga senza grossi affanni al PalaCosta la pratica Castelfranco di Sotto, battuto in tre set al termine di un match durato poco più di un’ora. Le ravennati scendono in campo con grande concentrazione e attenzione, lasciando solo le briciole alla Videomusic, in partita solo nella prima frazione, e centrano così la quinta affermazione di fila, l’ottava nelle ultime nove giornate. A menare le danze sono in particolare la regista Lancellotti, che ha guidato il gioco con grande lucidità, e le centrali Assirelli e Neriotti, entrambe sopra il 75% di positività in attacco.

Grazie a questi tre punti l’Olimpia Cmc difende la terza posizione dall’assalto della Tuum Perugia, vittoriosa a Montale Rangone e sempre a una sola lunghezza di distanza dalle ravennati. La vetta invece rimane lontana di quattro gradini, con la capolista Orvieto che spazza via le fiorentine del San Michele, mentre domani a San Lazzaro si sfidano la Coveme e la Conad SiComputer in uno scontro diretto che si preannuncia molto combattuto.

Il tecnico Breviglieri schiera il “solito” sestetto formato dalla palleggiatrice Lancellotti, dall’opposto Benazzi, dalle schiacciatrici Babbi e Rossini e dalle centrali Assirelli e Neriotti (libero Panetoni). Nella Videomusic restano in panchina le titolari Lippi e Caverni, sostituite nell’ordine da Mannucci in regia e Pecene a posto 2, mentre al centro giocano Martone e Andreotti e in banda De Bellis e Santerini (libero Tamburini).

Il primo set è il più equilibrato, con le pisane che accelerano con Andreotti fino ad arrivare a +2 (13-15), ma a questo punto l’Olimpia Cmc reagisce con Assirelli e Rossini piazzando un break di 7-0 che vale il 20-15, per poi chiudere alla seconda occasione con Benazzi (25-19). Nella frazione successiva le ravennati fuggono subito sull’8-2 a firma di Neriotti, per allontanarsi in modo ulteriore con Rossini (16-6) e aggiudicarsi il periodo al secondo set ball con la centrale: 25-16. Ancora più veloce risulta il terzo parziale, con un break di 6-0 che propizia l’8-3 del sestetto di Breviglieri, ormai padrone assoluto del campo: Neriotti mette a terra la palla dell’13-6, Benazzi quella del 20-8 e Assirelli, al secondo match ball, non si fa scappare l’occasione di terminare la partita: 25-12.