Una generosa Olimpia Cmc non molla e piega al tiebreak il Moie

Una generosa Olimpia Cmc non molla e piega al tiebreak il Moie

Olimpia Cmc Ravenna-Moie 3-2
(25-13, 23-25, 25-19, 20-25, 16-14)
OLIMPIA CMC RAVENNA: Rossini 24, Neriotti 11, Benazzi 19, Babbi 2, Assirelli 20, Lancellotti 1, Panetoni (L); Peretto 6, Bandini 3, D’Aurea. Ne: Laghi, Dametto. All.: Breviglieri.
ECOENERGY 04 MOIE DI MAIOLATI: Cecato, Roani 18, Di Marino 6, Fabbretti, Cesaroni 14, Argentati 18, Zannini (L); Baroli 7. Ne: Isidori, Carbonaro, Mercanti (L). All.: Cerusico.
ARBITRI: Cecchinelli e Testa.
NOTE – Olimpia: bs 18, bv 6, errori 15, muri13; Moie: bs 7, bv 0, errori 14, muri 6. Durata set: 23’, 28’, 26’, 27’, 19’ (tot. 123’).

Più forte della sfortuna e degli imprevisti, l’Olimpia Cmc centra l’ottava vittoria consecutiva in casa e continua la sua corsa per l’accesso ai playoff. Contro la pericolosa Moie, capace solo una settimana fa di battere San Lazzaro e di presentarsi con una striscia di nove partite di fila a punti, la squadra di Breviglieri all’inizio della seconda frazione perde per infortunio il suo capitano Babbi, ma nonostante questo riesce a spuntarla al tiebreak al termine di una battaglia durata più di due ore. L’orgoglio delle ravennati, raggiunte dalle marchigiane dopo che si erano trovate avanti 1-0 e 2-1, salta fuori con tutto il suo impeto nel set decisivo, quando riescono ad annullare ben tre match point alle avversarie e a chiudere con Benazzi ai vantaggi. Grazie a questi punti l’Olimpia Cmc raggiunge al terzo posto San Lazzaro, che domenica affronta in casa la capolista Orvieto.

Il tecnico Breviglieri disegna il suo sestetto con Lancellotti al palleggio, Benazzi opposto, Assirelli e Neriotti centrali, Rossini e Babbi schiacciatrici e Panetoni libero. Dall’altra parte del campo Moie si presenta con la diagonale formata da Cecato in regia e Fabbretti opposto, Di Marino e Argentati al centro, Roani e Cesaroni di banda (Zannini in seconda linea). Nella prima frazione non c’è storia, con l’Olimpia che scatta sull’11-7 grazie a tre punti di fila di Benazzi per poi chiudere la formalità con Lancellotti (21-9), Neriotti (24-10) e Rossini (25-13). Le cose si complicano nel secondo periodo, quando sul 6-2 si infortuna Babbi, che viene sostituita da Peretto. Il contraccolpo psicologico è pesante per la ravennati, con le marchigiane che si avvicinano con Argentati (7-6) e con la stessa centrale effettuano il sorpasso (16-17). Si va avanti punto a punto ma nel concitato finale è più concreta l’Ecoenergy 04, che con Cesaroni e Argentati pareggia il conto dei set (23-25).

Nel terzo parziale si registra la veemente reazione dell’Olimpia Cmc, spinta sul 9-5 da Rossini e sul 13-7 da Benazzi, scavando un solco ancor più importante ancora con Rossini: 17-10. Moie rosicchia qualche punto (17-13), ma le ravennati non ci stanno e con Peretto e Rossini passano di nuovo in vantaggio (25-19). Le marchigiane non mollano e conducono con grande autorità il quarto periodo, sfruttando all’inizio le giocate di Roani (6-9) e in seguito gli attacchi di Di Marino e Cesaroni (15-21), per infine pareggiare di nuovo il numero dei set (2-2) grazie alla ‘solita’ Argentati: 20-25. Le emozioni sono concentrate tutte nel tiebreak, con Moie che piazza un break di cinque punti (quattro di fila di Roani) che ribalta il risultato da 7-6 a 7-11. Rossini e Bandini suonano la carica, riportando sotto l’Olimpia Cmc (10-11), ma Baroli mette a terra la palla dell’11-14. Seguono tre match point per le ospiti, il primo gettato al vento a causa di un errore di Cecato, il secondo annullato da un ace di Bandini e il terzo da un attacco di Benazzi: 14-14 e i giochi sono riaperti. Nel concitato finale ci pensano Assirelli a muro (fermata Di Marino) e Benazzi con un attacco a far pendere l’ago della bilancia a favore delle padrone di casa (16-14), che così conquistano un preziosissimo successo.