A San Giustino una rattoppata Olimpia Cmc sfiora la rimonta

A San Giustino una rattoppata Olimpia Cmc sfiora la rimonta

San Giustino-Olimpia Cmc Ravenna 3-2
(25-18, 25-22, 16-25, 22-25, 15-12)
SIA COPERTURE SAN GIUSTINO: Rosa 9, Lisandri 12, Cornelli 9, Spicocchi 7, Lavorenti 4, Barbolini 14, Krasteva (L); Cosetti, Marinangeli, Bartolini. Ne: Sorrentino, Leonardi. All.: Camiolo.
OLIMPIA CMC RAVENNA: Rossini 26, Bandini 5, Benazzi 12, Babbi 17, Neriotti 20, Lancellotti 3, Panetoni (L); Peretto 1, D’Aurea. Ne: Assirelli, Laghi, Dametto. All.: Breviglieri.
ARBITRI: Fogante e Mochi.
NOTE – San Giustino: bs 4, bv 5, errori 14, muri 14; Olimpia Ravenna: bs 14, bv 9, errori 34, muri 7. Durata set: 28’, 32’, 25’, 32’, 20’ (tot. 137’).

Le assenze e gli acciacchi sono più forti dell’Olimpia Cmc, che in formazione rimaneggiata e con alcune giocatrici non al top della forma lotta con il cuore ma perde al tiebreak a San Giustino, recuperando due set di svantaggio al termine di una vera e propria battaglia durata più di due ore. Senza Assirelli e con Benazzi, Panetoni e Peretto lontane dalla condizione migliore, le ravennati affrontano con i denti e con l’orgoglio una Sia Coperture in grande crescita rispetto alla gara di andata e guadagnano, nonostante la giornata storta, un punto comunque prezioso. A causa di questa sconfitta, però, la formazione di Breviglieri scende in quarta posizione, raggiunta dalla Tuum Perugia.

L’Olimpia Cmc scende in campo con Lancellotti in regia, Benazzi opposto, Rossini e Babbi schiacciatrici e con Bandini al centro, al posto di Assirelli, assieme a Neriotti (libero Panetoni). Coach Camiolo invece schiera la sua Sia Coperture con Lavorenti palleggiatrice in diagonale con Lisandri, con Rosa e Spicocchi centrali e Cornelli e Barbolini di banda (libero Krasteva). Nel primo set le ravennati conducono a lungo, scattando sul 7-12 con Rossini per poi bloccarsi sul 12-15, quando le umbre piazzano un break di 5-0, portandosi sul 17-15, per poi passare in vantaggio senza affanni (25-18). La seconda frazione viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 15-14, quando la Sia Coperture realizza un altro break di 3-0 (18-14), acquisendo il gap necessario per aggiudicarsi il set, respingendo il tentativo di rimonta delle giallorosse (25-22). Nel terzo periodo c’è la veemente reazione dell’Olimpia Cmc, che fugge sul 10-17 con Rossini e Lancellotti e poi chiude in scioltezza grazie a Neriotti e agli errori delle avversarie (16-25). Più sudata la vittoria del quarto parziale, con le due squadre punto a punto fino al 18-18 e con l’ago della bilancia che pende dalla parte della squadra di Breviglieri, trascinata al pareggio da Neriotti, Benazzi e Rossini (25-22). Il tiebreak infine non ha storia, con le umbre avanti 7-2 e 13-6 e con le ravennati che tentano una clamorosa rimonta, arrivando fino al 13-10, senza però riuscire a completare l’impresa (15-12).