Bunge, domani al Pala De André arriva la Revivre Milano

Bunge, domani al Pala De André arriva la Revivre Milano

Disputate quattro gare di fila in casa contro ‘top team’ della SuperLega (nell’ordine Modena, Verona, Trento e Civitanova), sfiorando più volte il colpo grosso, inizia una sorta di nuovo campionato per la Bunge. Reduci dalla sconfitta di Piacenza, i ravennati hanno la possibilità di riscattarsi subito davanti al loro pubblico in occasione dell’undicesima giornata, in programma domani al Pala De André (inizio ore 18, arbitri Puecher e Cerra), che prevede la sfida con la Revivre, squadra appaiata ai giallorossi a quota otto punti. “La partita contro Milano è due volte più importante – inizia il coach Fabio Soliperché noi veniamo da una brutta prestazione, non semplice da archiviare. Affrontiamo un avversario costruito per lottare per i due posti che restano per partecipare ai playoff, in quanto i primi sei sono già prenotati delle cosiddette corazzate. Anche la Revivre arriva da un pesante ko e avrà la stessa nostra voglia di rivalsa, ma in più dovrebbe recuperare un elemento di prima fascia come Skrimov e forse anche Starovic”.

Si tratta della prima di una serie di tre tappe contro realtà sulla carta alla portata, con la Bunge che dopo i lombardi se la vedrà in trasferta con Vibo Valentia dell’ex Kantor e in casa con Sora. Spenti i riflettori sulle ‘big’ di scena a Ravenna, sono tre gare che daranno importanti indicazioni sul futuro cammino in campionato. Anche domani è in dubbio la presenza di capitan Lyneel: si deciderà sul suo utilizzo poco prima dell’inizio della partita, per il resto ci saranno i due soliti ballottaggi a tre in banda (Grozdanov o Raffaelli al fianco di Van Garderen) e al centro (Bossi, Ricci e Kaminski per due maglie).  “Mi aspetto un match che non decollerà subito, dove vincerà chi sarà più sciolto nei momenti decisivi e chi sarà capace di esprimere la sua migliore pallavolo. Milano mi ha impressionato nel test disputato a settembre a Lugo: si tratta di una squadra ben organizzata, guidata da un coach esperto, e può contare su un ottimo servizio. Noi dovremo essere molto pazienti nella fase ricezione-attacco e pronti a lavorare al meglio sulle palle staccate, riducendo al minimo i momenti di difficoltà – termina Soli – e giocando con grande concentrazione”.

Contro la Revivre non sarà facile, in quanto il coach Monti può contare su una rosa completa e ricca di alternative, a partire dal reparto martelli, con l’esperto cubano Dennis che si è aggiunto ai vari Starovic, Skrimov, Hoag e Marretta. In più ci sono due baby di belle speranze da tenere d’occhio: il diciottenne palleggiatore Sbertoli e il diciannovenne centrale Gianluca Galassi. “Abbiamo lavorato molto e bene questa settimana – dice proprio quest’ultimo – e contiamo di migliorare ancora alcuni aspetti negli ultimi allenamenti che precedono la gara di domenica contro Ravenna. E’ una partita importante, da dentro o fuori, in cui dobbiamo cercare di dare il meglio di noi stessi e provare ad ottenere un successo. Purtroppo dopo il passo falso di Sora ci servono più certezze: contro la Bunge per primo dovremo entrare in campo con un morale differente e cercare di impostare noi la gara. Stiamo lentamente recuperando tutti gli infortunati e questo è un aspetto molto significativo. Speriamo che il nostro periodo sfortunato sia finito e che al completo possiamo recuperare posizioni in classifica e ottenere più vittorie”.

BIGLIETTI Questi i prezzi dei biglietti della gara tra Bunge e Revivre: Tribuna Vip 20 euro (no ridotti); Distinti 15 euro (ridotto 12 euro); Gradinata 12 euro (ridotto 10 euro). L’apertura della biglietteria è in programma alle ore 16.30, quella dei cancelli alle 17.

PRECEDENTI: 5 (2 successi Ravenna, 3 successi Milano Power).
EX: non ci sono ex tra queste due formazioni.
A CACCIA DI RECORD:
In Campionato: Maurice Armando Torres – 25 punti ai 1000 (Bunge Ravenna).
In Campionato e Coppa Italia: Elia Bossi – 1 partita giocata alle 100 (Bunge Ravenna).

IL PROGRAMMA – Undicesima giornata di andata (domani, ore 18): Azimut Modena-Diatec Trentino (arbitri Cipolla e Sobrero), Cucine Lube Civitanova-Calzedonia Verona (Cesare e Zavater), Sir Safety Perugia-Top Volley Latina (posticipata al 23 novembre, Frapiccini e Turtù), Kioene Padova-LPR Piacenza (Saltalippi e Vagni), Gi Group Monza-Exprivia Molfetta 3-1 (disputata ieri), Bunge Ravenna-Revivre Milano (Puecher e Cerra), Tonno Callipo Vibo Valentia-Biosì Indexa Sora (Cappello e Gnani).
CLASSIFICA: Trento 26, Civitanova 25, Modena 23, Perugia 19, Verona 19, Piacenza 18, Monza*  18, Padova 13, Vibo Valentia 11, Molfetta* 11, Ravenna 8, Milano 8, Latina 7, Sora 7 (* una gara in più).