Confermato Ricci: “Contento di far parte di un gruppo così giovane”

Confermato Ricci: “Contento di far parte di un gruppo così giovane”

Assieme a Goi, Torres e Van Garderen, Fabio Ricci rappresenterà la continuità con il recente passato, facendo parte della rosa della Bunge Porto Robur Costa anche nel prossimo campionato di SuperLega. Quello del centrale faentino è il profilo ideale per la squadra del futuro, in quanto nato e cresciuto nella provincia di Ravenna e soprattutto ancora di giovane età, avendo compiuto proprio ieri 22 anni. Dopo una stagione da titolare, Fabio ha firmato un contratto triennale e sarà quindi una delle colonne su cui il coach Soli potrà fare affidamento.

E’ grande la soddisfazione da parte della dirigenza del Porto Robur Costa, con il presidente Luca Casadio che sottolinea di essere “molto contento di poter contare su un giocatore che è espressione di un vivaio romagnolo, in questo caso di Conselice, con cui c’è una bella collaborazione. Sono felice per il ragazzo, che ha grandi capacità tecniche e morali e inoltre incarna al meglio il nostro motto di puntare sui giovani. Infine mi piace rimarcare come Fabio sia cresciuto sotto la guida di Lobietti. Inizia così il processo di ringiovanimento dell’organico, che proseguirà anche con altri tesseramenti nel prossimo futuro”.

Nel giro del Porto Robur Costa dalla stagione 2011-12 e un’esperienza di un anno a Macerata, Ricci vestirà per il quarto campionato di fila la maglia giallorossa. “Sono contento che la società abbia puntato ancora su di me – spiega il centrale – e per me è ovviamente un grande piacere rimanere. Ci speravo, perché è bello far parte di un gruppo così giovane, dove i più ‘vecchi’ hanno solo 26 anni”.

Sul ritorno al Pala De Andrè, Fabio continua dicendo che “questa è la cosa più bella. Il finale dello scorso torneo, con così poca gente sulle tribune di Forlì, è stato un po’ triste. Giocare a casa farà bene alla squadra, ma anche alla città, con la speranza di coinvolgere ed entusiasmare più gente possibile”.

Sulla costruzione dell’organico, Ricci applaude “il gran lavoro effettuato dai dirigenti. Sono rimasti dei compagni molto forti e si è puntato su altri elementi di grande prospettiva. Non conosco il mio compagno al centro Kaminski, ma so che viene da uno dei migliori college americani e sono quindi fiducioso. La nostra sarà una squadra molto combattiva, che uscirà dal campo con la coscienza a posto, in quanto darà sempre il massimo. Anche se il livello del torneo è cresciuto, sono sicuro che i risultati positivi arriveranno, e anche noi lotteremo fino alla fine per raggiungere l’obiettivo playoff”.