I vincitori della Boy League premiati in Comune

I vincitori della Boy League premiati in Comune
Nel pomeriggio di oggi, presso la Sala Pre Consigliare del Comune di Ravenna, il Sindaco ha salutato e premiato i ragazzi freschi vincitori del Campionato Italiano di Boy League, svoltosi a Cesenatico il weekend scorso.
Fabrizio Matteucci, dichiarandosi “molto felice” della vittoria ottenuta dalla squadra, ha ringraziato i ragazzi rivolgendo loro parole di apprezzamento per le loro capacità e il loro impegno per conseguire l’importante risultato. “Lo sport, così come i compagni di gioco e la scuola – ha detto il sindaco – sono importanti per la vostra formazione al pari della famiglia”. Matteucci ha poi ricordato l’intitolazione della Piazzetta antistante il Pala Costa a Vigor Bovolenta, che avverrà sabato 16 aprile.
L’assessore allo sport Guido Guerrieri ha elogiato i ragazzi affermando che “Il vostro non è solo il successo di una squadra ma l’orgoglio di tutta la nostra città che, in questa occasione si è riacceso per il forte legame storico che ha con la pallavolo. Vi ringraziamo quindi per l’impegno e anche per averci fatto rivivere l’emozione di una vittoria nazionale“.
Il presidente della Porto Robur Costa Luca Casadio ha ringraziato le famiglie per la collaborazione e per la scelta di fiducia fatta nei confronti della società, e ha chiesto alle forze imprenditrici della città di continuare a sostenere l’attività della Porto Robur Costa. “Questa vittoria è la prima a livello nazionale da quando abbiamo ricominciato a fare pallavolo in città. L’impegno nel settore giovanile è sempre stato il focus del nostro operare, e questo successo rappresenta oltre che una grande soddisfazione per il lavoro svolto fino ad ora, anche un ottimo incentivo per programmare il futuro. Il nostro modo di fare squadra ci ha permesso di accogliere tre ragazzi provenienti da Modena, Carpi e Bologna, senza nessuna difficoltà e questo ha permesso loro di esprimersi al meglio.  La presenza qui con noi oggi del Direttore Generale Beppe Cormio e dell’allenatore della prima squadra Waldo Kantor indica inoltre che la società è una grande squadra che si muove nella stessa direzione“.
Il presidente regionale del Coni Umberto Suprani si è complimentato coi ragazzi, per un successo così prestigioso dopo tanti anni. “Dopo la riconquista della massima serie, questo è il trionfo più importante di questa società ed è per voi atleti un punto di partenza, un campo base verso il vostro Everest. Sono orgoglioso che la squadra dell’Emilia Romagna abbia vinto il titolo nazionale, e anche che i ragazzi di Ravenna abbiano raggiunto il successo in una regione come questa, in cui la concerrenza è molto agguerrita“.
Paolo Valenti, rappresentante della Provincia, ha evidenziato l’operato della società in cui tante componenti hanno cooperato per il raggiungimento dell’obiettivo. Tutti i ragazzi, dal primo all’ultimo, hanno dato il proprio contributo, così come lo staff, i dirigenti societari e i genitori nell’affiancare gli atleti in questa cavalcata vincente.
Pietro Mazzi, Direttore Tecnico del settore giovanile e del progetto Romagna In Volley ha sottolineato quanto sia importante, soprattutto in età adolescenziale, porsi degli obiettivi e mettercela tutta per raggiungerli. “Non sempre si riesce ad ottenere quello che si spera e per cui ci si impegna, ma la crescita e la maturità avvengono comunque durante il percorso che si compie per migliorarsi giorno dopo giorno. La ricerca sul territorio di talenti è un fondamento del progetto Romagna In Volley e ci fa capire quanto sia importante ampliare gli orizzonti, senza fermarsi alla nostra realtà circoscritta“.
Il sindaco Matteucci ha poi donato a ciascun giocatore una copia della Costituzione italiana.