Consegnate le tre Stelle di Natale 2015

Consegnate le tre Stelle di Natale 2015

Nella bella cornice cittadina dell’Almagià si è tenuta ieri sera la Festa di Natale della Porto Robur Costa. Erano presenti le squadre giovanili e la Serie A, gli sponsor e la dirigenza, i collaboratori e volontari che a tutti i livelli sostengono l’attività della società, i tifosi e i genitori dei giovani atleti.

All’evento era presente anche l’Assessore allo Sport Guido Guerrieri che ha salutato tutti i presenti porgendo gli auguri per un sereno 2016, oltre agli auspici che tutti i giovani ragazzi compiano nella pallavolo un sano percorso di crescita personale. Ha commentato con piacere la presenza di genitori e figli insieme, segnale evidente della politica societaria a favore dei giovani, senza alcuna esclusione. Il Presidente Luca Casadio ha ringraziato soprattutto i volontari e i genitori per la loro collaborazione, e poi rivolgendosi agli allenatori ha ribadito ancora una volta l’importanza di dare a tutti i ragazzi spazio in campo, perchè questo è  il fine sociale del progetto del Porto Robur Costa.
Il Vice Presidente Damiano Donati ha concluso augurando a tutti un buon Natale e un buon inizio 2016, con l’auspicio di rivederci sui campi a Gennaio.
La serata è stata anche l’occasione per premiare con le Stelle Di Natale tre personaggi legati al mondo della pallavolo ravennate. Quest’anno sono stati premiati Giuseppe “Pino” Farinelli, Roberto Tazzari e Claudio Zauli.

Motivazioni:

Al Dirigente Sportivo: Giuseppe “Pino” Farinelli
Con Fucchi, Bottaccini, Pirazzini, Fortibuoni, Galan e Santisi fece parte, da alzatore, del gruppo della seconda generazione roburina, giocando negli anni ’50-’60 diversi campionati di Serie B. Attaccate le scarpe al chiodo, mise a disposizione la sua esperienza come allenatore e dirigente nella Robus S.Simone di Serie C. Professionalmente affermato come funzionario di banca, Pino fu successivamente, per due quadrienni, eletto presidente del comitato provinciale della Fipav, di cui era stato in precedenza responsabile del settore Gare. Per il suo lungo impegno al servizio dello sport viene premiato con la Stella di Natale 2015.

Al Giocatore: Roberto Tazzari
Per tutti gli sportivi della sua generazione era “Ciocia”. E’ stato uno dei più forti ed affermati giocatori della grande Robur, con cui ha vinto, da titolare, ben quattro scudetti: nel 1947, 48, 49 e 552. Schiacciatore dotato di elevazione e di padronanza dei fondamentali, fu convocato per ben 19 volte nella Nazionale maggiore azzurra, prendendo parte agli Europei 1948 di Roma (medaglia di Bronzo assieme ad altri 4 ravennati), ai Mondiali di Praga dell’anno successivo e agli Europei 1951 di Parigi. Per l’impegno e la passione messi in campo, tra le mille difficoltà nell’immediato dopoguerra, lo ricordiamo a tutti noi e soprattutto ai giovani pallavolisti di oggi con la Stella di Natale 2015.

Al Volontariato nello Sport: Claudio Zauli
Una bandiera del mondo della pallavolo ravennate, in cui ha iniziato, nella seconda metà degli anni Sessanta, come giocatore dei Vigili del Fuoco Casadio giungendo fino alla massima serie, dopo aver vinto diversi scudetti giovanili nelle due categorie allora esistenti (ragazzi e juniores). Per lunghi anni è stato dirigente sportivo a livello giovanile del Porto, contribuendo in maniera sostanziale al rilancio della pallavolo ravennate grazie alla sua esperienza, alla sua disponibilità e la sua professionalità. Entrato nello staff tecnico-organizzativo della Robur Costa, è stato chiamato, a più riprese, a far parte del consiglio direttivo della Fipav provinciale. A lui la Stella di Natale 2015 per aver sostenuto quotidianamente e con determinazione il progetto sportivo del rilancio del volley maschile cittadino.

(in foto da sinistra: i membri del CDA Gianluigi Bambini e Simone Bassi, i premiati Pino Farinelli e Roberto Tazzari, il presentatore della serata Giancarlo Sirri, il premiato Claudio Zauli, il direttore generale Giuseppe Cormio, il membro del CDA Pietro Roncuzzi e il Vice Presidente Damiano Donati)