Si va a Piacenza con l’obiettivo di muovere la classifica

Si va a Piacenza con l’obiettivo di muovere la classifica

Si disputa domani al Pala Banca di Piacenza la 6^ giornata di SuperLega per la CMC Romagna. Dopo essersi lasciati alle spalle il trittico di big match affrontati uno dopo l’altro in casa in rapida successione (contro Lube Civitanova, Sir Safety Perugia e Diatec Trentino), i ragazzi di Kantor avranno nei prossimi giorni l’occasione di giocarsela con squadre più alla portata, per lo meno sulla carta. In rapida successione infatti si andrà a Piacenza, poi si ospiterà Latina nel grande ritorno al Pala De Andrè di Ravenna e domenica prossima si farà visita a Padova.
Si preannuncia quindi una settimana intensa che servirà da vero e proprio banco di prova, come afferma coach Kantor: “Guardiamo al prossimo microciclo di tre partite che affronteremo nei prossimi nove giorni con l’obiettivo di far punti per muovere la classifica. Incontreremo squadre ben attrezzate, ma potremo giocarcela per provare a vincere“.
Buone notizie dall’infermeria: sia Andrea Bari che Fabio Ricci si sono allenati con il gruppo in settimana. Il libero è ormai completamente ristabilito e sarà a disposizione, mentre per il centrale il recupero è un po’ più lento, essendo fermo ai box da più settimane, ma la strada verso il rientro al 100% della forma sembra ormai intrapresa.
GLI AVVERSARI. Gli emiliani hanno tra le loro fila campioni di tutto rispetto e un coach, Alberto Giuliani, tra i più vincenti in Italia. “Piacenza è una squadra equilibrata – commenta Waldo Kantor -, i suoi giocatori hanno tanta esperienza e sanno gestire al meglio i momenti delicati delle partite. Li abbiamo incontrati due volte in precampionato e ci sono sembrati molto solidi. Cercheremo di approfittare dei loro errori, servirà essere cinici e sbagliare meno possibile“.
Il probabile sestetto iniziale: Coscione in regia, Luburic opposto, Zlatanov e Perrin in posto 4 (con Papi pronto al subentro) mentre in centro ci sono tre candidati per due posti: Kohut, Patriarca e Tencati. Il libero è Loris Manià.
PRECEDENTI: 8 (5 successi Piacenza, 3 successi Romagna)
EX: Hristo Zlatanov a Ravenna dal 1994 al 1997 (fino al 13/10/96).
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Stefano Patriarca – 3 muri vincenti ai 200, Thijs Ter Horst – 12 attacchi vincenti ai 500 (LPR Piacenza).
In Campionato: Hristo Zlatanov – 3 muri vincenti agli 800 (LPR Piacenza).
In Campionato e Coppa Italia: Emanuel Kohut – 2 muri vincenti ai 300, Hristo Zlatanov – 4 punti ai 9500 e – 4 battute vincenti alle 600 (LPR Piacenza).
LE ALTRE GARE. Il big match di giornata è il remake della Finale Scudetto 2015: va in scena al PalaTrento l’incontro tra Diatec Trentino e DHL Modena, dopo il positivo l’esordio di entrambe qualche giorno fa nella prestigiosa CEV Champions League. Anche a Civitanova però si respira l’aria frizzante di un match “caldo”: i campioni della Lube attendono la Calzedonia Verona, entrambe le compagini hanno regolato in quattro set i rispettivi avversari affrontati nelle competizioni europee nei giorni scorsi e, se per Verona si è trattato di un pro forma, per Civitanova la vittoria ottenuta nel fortino di Belchatow ha il sapore di una vera e propria impresa. A completare il turno, Padova attende Perugia, Monza cerca il bis di vittorie contro Molfetta e Latina ospita Milano, in un match che sa di riscatto visto che entrambe le compagini vengono da un k.o.