Il Nano è stato dimesso! “Grazie a tutti per il sostegno!”

Il Nano è stato dimesso! “Grazie a tutti per il sostegno!”

11/2015

Ore 07.30

Una settimana fa, a quest’ora, in questa sala operatoria, scendevo in campo per affrontare un delicato intervento alla testa. Se già oggi sono qui in attesa che finiscano di compilare la mia lettera di dimissioni che mi consenta di tornare a casa, è per merito di chi, una settimana fa, ha tenuto il mio destino tra le sue mani e di chi ha riempito il mio cuore della spiritualità e determinazione giusta per affrontare il tutto sentendosi in una grande culla di affetto. Questa foto è dedicata a ognuno di voi che ci ha messo del suo per darmi un’arma in più per affrontare questa battaglia. In questi casi non ci sono distinzioni tra le armi che mi sono state passate. Ringrazio i colleghi che mi hanno soccorso sul luogo di lavoro mentre sono stato male, ringrazio tutta l’equipe chirurgica, ringrazio chi è stato un faro per me e la mia famiglia in un momento di buio totale, ringrazio tutti quelli che fisicamente non mi hanno mollato un secondo in tutti questi giorni, ringrazio chi ha organizzato striscioni in tv e dedica su Raisport, ringrazio chi ha scritto sul giornale, ringrazio chi ha organizzato tutto ciò, ringrazio chi mi ha sostenuto con un messaggio, con un WhatsApp, con un “mi piace” ad una foto, ringrazio chi condividerà questo post per consentire ai miei sentiti ringraziamenti di raggiungere tutti, ringrazio chi, una volta avuta la notizia, nel proprio letto, sotto le sue coperte, prima di coricarsi, mi ha dedicato anche solo un piccolo pensiero. Il mio cuore ha recepito tutto e come in uno starting six sono sceso in campo nella partita più importante: quella contro la vita, con il sostegno di tutti voi. Se oggi sto bene è per merito dell’energia che mi avete trasmesso e di chi ha tenuto il mio destino tra le proprie dita. È finito solo il primo set, i mesi a seguire saranno una lunga battaglia di cure che mi faranno stare male. Saranno periodi difficili, pesanti, cadrò ma mi rialzerò perché nessuno colpisce duro come fa la vita. La differenza, però, risiede nel modo in cui si incassa il colpo e nel modo in cui si reagisce e ci si rialza. Intanto il primo set è vinto.

#colbicipitefuoridalfinestrino

Cristian Monti