Appuntamento con la storia: domani Cmc-Stella Rossa per accedere alle semifinali di Challenge Cup

Appuntamento con la storia: domani Cmc-Stella Rossa per accedere alle semifinali di Challenge Cup

L’appuntamento con la storia recente del Porto Robur Costa è fissato per le 20.30 di domani, mercoledì, al Pala Credito di Romagna.

Per la gara di ritorno dei quarti di finale di Challenge Cup, infatti, a Forlì arriveranno i serbi della Stella Rossa Belgrado, capaci all’andata di superare per 3-2 la Cmc.

Ravenna è certamente in grado di ribaltare quel verdetto ma dovrà giocare al meglio ed imporsi per 3-0 o 3-1. Se la Cmc dovesse invece vincere al tie-break si renderà necessaria la disputa di un set supplementare. Arbitreranno il match lo slovacco Vasko ed il rumeno Visan.

Ecco le parole di coach Kantor, che dovrà decidere chi escludere dal roster iniziale dal momento che il regolamento Cev prevede che siano 12 i giocatori a referto:

“Abbiamo potuto verificare nel difficile match di andata che la Stella Rossa è una formazione molto solida e con tanti giocatori di qualità, tuttavia la Cmc è riuscita a rimontare due set ed ha anche avuto due match-ball. Affronteremo quindi la gara di ritorno con determinazione e ottimismo, convinti che la migliore Cmc possa ribaltare l’esito del match di Belgrado e conquistare così un traguardo storico come la semifinale di questa competizione”.

Chi la spunterà accederà alla semifinale nella quale troverà probabilmente i portoghesi del Benfica Lisbona, che hanno vinto 3-0 l’andata contro i greci dell’Ethnikos. Anche quel match di ritorno si disputerà domani sera, ad Alexandroupolis, con inizio alle ore 20.

Ingresso a 5 Euro

Proprio alla luce del grande interesse e dell’estrema importanza della gara di domani sera il Porto Robur Costa invita tutti gli appassionati ad essere presenti per sostenere la squadra di Kantor ed in quest’ottica ha deciso di fissare al [dt_highlight color=””]prezzo speciale di 5 euro[/dt_highlight] l’ingresso per tutti i settori del Palasport forlivese, con la sola eccezione della tribuna Vip.